Gianluca Ius riparte dal calcio

L’imprenditore romano racconta i suoi progetti per il rilancio dell’Ancona in un’intervista pubblicata da Il Resto del Carlino

Un serio progetto di 5 anni per rilanciare l’Ancona. Dopo la trattativa non andata a buon fine due anni fa, nonostante una concreta offerta economica ed imprenditoriale, Gianluca Ius riparte dal calcio, e continua a rivolgere il proprio sguardo verso la società marchigiana che attualmente versa in condizioni finanziarie ancora più disastrose di quelle del 2015.

Ma qual è il nuovo progetto per l’Ancona di Ius, dopo un’esperienza alla guida del Foligno Calcio nel 2016?

Innanzitutto la copertura del debito sportivo di 350 mila euro, per saldare i conti in sospeso con calciatori e dipendenti, ma soprattutto un serio piano di rilancio a lungo termine, con l’appoggio dell’imprenditoria locale. “C’è bisogno di un lavoro d’equipe”, sottolinea Gianluca Ius sulle pagine de Il Resto del Carlino, nella convinzione che l’Ancona possa ancora essere salvata.

Imprenditore e manager, Gianluca Ius si occupa da molti anni di risanamento e rilancio di società in vari ambiti. Dal 2015, da grande appassionato di calcio, ha concentrato il suo business su questo settore convinto che possa ancora offrire un grande opportunità di crescita, anche in termini di soddisfazioni personali. Dopo una prima offerta per l’Ancona nel 2015, l’anno successivo Ius ha acquisito una quota di controllo del Foligno Calcio, ricoprendo il ruolo di presidente da giugno a dicembre 2016, e contribuendo, tra le altre cose, alla concretizzazione di importanti colpi di mercato che hanno portato al rilancio della società calcistica.

Annunci